Il codice ISBN: cos'è, a cosa serve, come ottenerlo - Libroza
3525
post-template-default,single,single-post,postid-3525,single-format-video,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Home > Il codice ISBN: che cos’è, a cosa serve, come ottenerlo 

«Che cos’è il codice ISBN? E a cosa serve? Devo comprarlo personalmente o mi basta quello che ricevo gratis dalle piattaforme di Self Publishing?»

Queste e altre sono le domande tipiche che gli autori indipendenti si (e mi) fanno quando si trovano ad affrontare questo sconosciuto: il codice ISBN.

Ascolta questo episodio in Podcast su iTunesSpreaker

Del resto, quando abbiamo parlato dei costi del Self Publishing abbiamo inserito anche lui nell’elenco delle spese da prevedere in un percorso completo di autopubblicazione.

Vediamo dunque di fare un po’ di chiarezza in questo settore e di spiegare cos’è il codice ISBN, perché ti serve e come puoi ottenerlo.

Guarda il video >>>

Come vedrai, il video è piuttosto lungo e dettagliato. Mi ci è voluto un po’ per realizzarlo con cura. Se ti è utile, regalami un like: mi farai felice!

Cos’è il codice ISBN

ISBN è una sigla che significa International Standard Book Number, cioè numero standard internazionale per i libri.

L’agenzia internazionale ISBN che emette questi codici definisce infatti l’ISBN come un numero che identifica a livello internazionale in modo univoco e duraturo un titolo o una edizione di un titolo di un determinato editore.

Il codice ISBN identifica a livello internazionale in modo univoco e duraturo un titolo o una edizione di un titolo di un determinato editore.

È il caso di chiarire 3 punti di questa definizione:

1. “a livello internazionale”
Il primo punto da sottolineare è che il codice ISBN ha valore internazionale. Esso si applica a tutti i libri e li identifica livello internazionale. Questo significa che se tu acquisti un codice ISBN per il tuo libro, in ogni parte del mondo attraverso quel codice si potrà risalire dal titolo del libro a te e viceversa.

2. “un titolo o una edizione di un titolo”
Il secondo punto da sottolineare è che ogni codice ISBN è abbinato a un titolo o a una edizione di un titolo. Questo significa che se tu oggi pubblichi il tuo romanzo, abbinerai a questa edizione un codice ISBN, ma se poi tra qualche anno vuoi rivedere il tuo romanzo e pubblicare una seconda edizione, allora dovrai acquistare un nuovo e diverso codice ISBN in modo che attraverso i codici il lettore sappia esattamente quale edizione ha in mano.
L’attribuzione di un nuovo codice ISBN per ogni nuova edizione avviene per tutti i titoli che vengono ripubblicati, ad eccezione delle semplici ristampe. Pensa per esempio ai classici della letteratura: come sai nel mercato italiano esistono moltissime edizioni de I Promessi Sposi (qui li trovi in formato ebook gratuito), quasi ogni casa editrice l’ha pubblicato e ripubblicato nel corso dei decenni. Ebbene: ciascuna edizione ha un codice ISBN che la identifica e che quindi la distingue dalle altre.

3. “in modo univoco”
Conseguenza del punto precedente è proprio l’univocità del codice ISBN. Ogni titolo, nella sua specifica edizione, pubblicato esattamente da quell’editore in quell’anno, ha un codice ISBN quindi vuol dire che un codice si riferisce proprio a quel libro, pubblicato in quell’anno, da quell’editore, in quel formato.

Un codice per ogni formato

I tre punti chiave della definizione di codice ISBN ci portano al nucleo della questione.

Infatti, se un codice identifica in modo univoco una precisa edizione di un libro e per ogni edizione è necessario un nuovo codice, allora ogni diverso formato di un libro dovrà avere un suo specifico codice ISBN perché ogni formato di un libro costituisce una diversa edizione del libro stesso.

Se dunque tu sei un autore indipendente, ricordati che avrai bisogno di codice ISBN diverso per ogni formato in cui intendi pubblicare il tuo libro.

Ogni formato del tuo libro deve avere uno specifico codice ISBN.

Per esempio:

  • se vuoi pubblicare il tuo libro solo in formato cartaceo, hai bisogno di 1 codice;
  • se vuoi pubblicare il tuo libro sia in formato cartaceo sia in formato Kindle, hai bisogno di 2 codici;
  • se vuoi pubblicare il tuo libro in formato cartaceo, in formato Kindle e anche in formato ePub, allora hai bisogno di 3 codici;
  • e così via.

Questo deve essere molto chiaro. Se vuoi fare le cose nel modo giusto devi abbinare un codice diverso per ogni formato di pubblicazione del tuo libro.

Quindi non basta un solo codice. Nella maggior parte dei casi avrai bisogno di almeno due codici per ogni libro che vuoi pubblicare, un codice per il formato digitale e uno per il formato cartaceo.

Quali informazioni fornisce il codice ISBN

Il codice ISBN è un codice di 13 cifre suddivise in 5 parti.

Vediamone un esempio.

isbn

1) Prefisso EAN
Il primo blocco di 3 cifre identifica il prefisso internazionale del sistema GS1
che è un sistema internazionale di codifica di tutti i prodotti messi in commercio (per intenderci, è lo stesso sistema con cui vengono dati i codici a tutti i prodotti che compriamo anche al supermercato). 978 e 979 sono i prefissi dedicati ai prodotti provenienti da Bookland, cioè ai prodotti editoriali indipendentemente dal paese di origine.

2) Gruppo linguistico
Il secondo blocco numerico è l’identificativo del gruppo linguistico-geografico
. 88 identifica i libri pubblicati in Italia, Svizzera italiana, San Marino e Città del Vaticano.

3) Prefisso Editore
Il terzo blocco numerico identifica l’editore.
Questo blocco può essere lungo da 2 a 6 cifre.

4) Titolo
Il quarto blocco numerico identifica nel modo specifico il tuo titolo.

5) Numero di controllo
L’ultimo numero è un numero singolo di controllo
chiamato check digit.

Prima del 2007 il codice ISBN era composto da 10 cifre invece che 13, perché mancavano le prime tre cifre che indicano il prefisso internazionale.

Proprio perché si tratta di una codifica internazionale, da ogni codice ISBN è possibile ottenere un codice a barre ad esso collegato, simile in tutto e per tutto ai codici a barre che trovi su tutti i prodotti in commercio.

Se vuoi approfondire tutte le specifiche tecniche dei codici, leggi il Manuale pubblicato dall’Agenzia Italiana ISBN.

Il codice ISBN per i self publisher

Finalmente da gennaio 2015 anche i self publisher possono ottenere per i propri libri i codici ISBN, che prima erano invece appannaggio esclusivo delle case editrici.

I codici ISBN per libri autopubblicati in Italia hanno la stessa struttura a 13 cifre dei codici ISBN per editori, ma si distinguono perché nel primo blocco hanno il codice internazionale 979, nel secondo blocco hanno il codice linguistico 12, e nel terzo blocco hanno il codice 200, che è proprio il codice destinato agli autori indipendenti.

Questo significa che se trovi un libro il cui codice ISBN comincia per 979-12-200, allora si tratta di un libro self.

isbn

Quanto costa il codice ISBN

In Italia l’ente autorizzato ad emettere e vendere i codici è l’Agenzia Italiana ISBN, gestita dall’AIE, Associazione Italiana Editori, attraverso la Ediser srl, una società di servizi per gli editori.

Il costo di un singolo codice dipende dalla quantità di codici acquistati perché comprare più codici contemporaneamente costa meno che comprarne uno alla volta.

Il costo di un codice ISBN  dipende però anche dal ruolo dell’acquirente.

L’Agenzia distingue tra 4 diversi ruoli:

  • editore;
  • authorpublisher;
  • piattaforma di self publishing;
  • distributore.

Come autore indipendente tu dovrai scegliere il profilo authorpublisher.

Le case editrici devono versare all’Agenzia una quota di iscrizione e poi comprano i codici in blocchi (più ne comprano, meno gli costano); gli autori self, invece, non devono iscriversi all’Agenzia ma pagano i singoli codici un po’ di più.

Le tariffe per l’acquisto di codici ISBN da parte degli authorpublisher sono le seguenti:

  • 1 codice: €80 + Iva
  • 2 codici: €150 + Iva
  • 3 codici: €220 + Iva
  • 4 codici: €280 + Iva
  • 5 codici: €340 + Iva

Per chi fa Self Publishing è dunque possibile acquistare fino a 5 codici alla volta e come vedi più codici compri, più è basso il costo per singolo codice.

Dunque, tenendo conto, come abbiamo detto prima, che ogni codice identifica un preciso formato del tuo libro, è ovvio che se devi comprare più di un codice per i diversi formati di pubblicazione del tuo libro (Kindle, cartaceo, ePub) ti conviene fare un acquisto cumulativo.

Perché acquistare un codice ISBN

Quando vedono queste cifre molti autori si (e mi) chiedono: «È proprio necessario il codice ISBN? Ce n’è davvero bisogno?»

Cominciamo col dire che il codice ISBN non è obbligatorio, quindi non violi nessuna legge se non lo compri e non lo attribuisci ai tuoi libri.

Il codice ISBN diventa però fondamentale nel momento in cui vuoi distribuire il tuo libro.

Il codice ISBN non è obbligatorio, ma diventa fondamentale nel momento in cui vuoi distribuire il tuo libro.

Infatti, abbinare il tuo libro a un preciso codice ISBN è importante per almeno 3 ragioni:

1. per inserire il tuo libro nel catalogo dei libri in commercio
In questo modo qualsiasi libraio che cercherà il tuo libro lo troverà nel suo catalogo online perché il tuo libro è inserito appunto nel catalogo dei libri in commercio.

2. per farti trovare
Se dunque vuoi farti trovare, dai lettori e dai librai, è importante che tu sia inserito nel canale ufficiale della distribuzione libraria, cioè, appunto nel catalogo ISBN.

3. per tutelare il tuo diritto d’autore
Come abbiamo già visto in un articolo precedente, il codice ISBN è uno degli strumenti a tua disposizione per tutelare il tuo diritto d’autore e per dimostrare che in una precisa data tu eri autore di quel testo.

Per questi motivi io ti consiglio vivamente di attribuire ad ogni tuo libro un codice ISBN.

Perché pagare un codice ISBN quando puoi averlo gratis?

Una volta compresa l’importanza del codice ISBN e la necessità di attribuire un codice ai propri libri, gli autori in genere si (e mi) chiedono: «Perché devo pagare per avere un codice ISBN quando posso averlo gratis dalle piattaforme di Self Publishing?»

In effetti le piattaforme di pubblicazione e intermediazione per il Self Publishing, come Amazon o Streetlib, in genere offrono un codice ISBN gratis o a prezzo ridotto.

Perché dunque non approfittarne?

Certo, se vuoi puoi approfittare dei codici che ti vengono attribuiti gratuitamente o a basso costo da queste piattaforme di intermediazione, ma ricordati che il codice ottenuto da un intermediario conterrà al suo interno il suo “prefisso editore” e quindi il libro risulterà sempre suo e non tuo, come se fosse a tutti gli effetti il tuo editore, anche se è solo un intermediario per la pubblicazione.

Così se per esempio tu decidessi di pubblicare il tuo libro in formato ebook con Streetlib, avresti la possibilità di ricevere un codice ISBN gratuito. Se poi, però, tu pubblicassi il tuo ebook altrove usando quello stesso codice, il libro risulterebbe sempre pubblicato da Streetlib e non da te perché il codice è intestato a loro e non a te.

Quindi vedi tu. Io non te lo consiglio.

Inoltre, in certi casi il codice ISBN che ti viene dato gratuitamente può essere utilizzato solo all’interno della piattaforma che te lo regala.

Questo è ciò che accade, per esempio, su Amazon. Se pubblichi il tuo libro in formato cartaceo con Amazon KDP e accetti che al tuo libro venga assegnato un codice ISBN gratuito fornito da Amazon non spenderai niente, ma dopo non potrai usare quel codice per vendere il tuo libro in formato cartaceo attraverso altri canali, perché le loro condizioni d’uso prevedono che quel codice possa essere usato solo all’interno della loro piattaforma.

Insomma, un codice regalato o comprato da altri semplicemente non è un codice tuo: non puoi disporne come vuoi e porterà sempre co sé il marchio editoriale di qualcun altro.

Piuttosto, se vuoi risparmiare, ti consiglio di comprare solo un codice ISBN per il formato cartaceo del tuo libro e di lasciare il tuo formato ebook senza codice.

Del resto, come abbiamo già detto, il codice ISBN non è obbligatorio e se vuoi che i librai trovino il tuo libro è importante che almeno il formato cartaceo ce l’abbia.

Per il formato ebook puoi farne a meno, o accettare di volta in volta il codice che ti viene assegnato o regalato dalla libreria online in cui pubblichi il tuo formato digitale.

Amazon KDP, infatti, non richiede il codice ISBN per pubblicare un ebook e, anzi, ti assegna un proprio codice, basato su un sistema interno di catalogazione: il codice ASIN (Amazon Standard Identification Number).

Allora, seguendo la strategia per il Self Publishing che tante volte ti ho consigliato, tu potresti:

1. pubblicare il tuo libro in formato ebook su Amazon Kindle Direct Publishing solo con il codice ASIN che ti viene automaticamente assegnato da Amazon;

2. pubblicare il tuo libro in formato ebook in tutte le altre librerie accettando in codice ISBN che ti viene offerto gratuitamente da Streetlib;

3. pubblicare il tuo libro in formato cartaceo su Amazon KDP utilizzando però un tuo codice ISBN acquistato direttamente dall’Agenzia in modo che la versione cartacea del tuo libro possa circolare in tutte le librerie, fisiche e non, con un codice che dichiara che l’editore del testo sei tu.

Se ti piace questo articolo, regalami un like: a te non costa nulla, ma per me è fonte di grande soddisfazione e mi ripaga di tutto il lavoro!

Dove inserire il codice ISBN

Una volta ottenuto il codice ISBN, esso deve comparire:

  • sulla quarta di copertina del formato cartaceo di un libro, preferibilmente nell’angolo in basso a destra, vicino al dorso;
  • all’interno della pubblicazione sul retro del frontespizio, sia per i formati cartacei che digitali;
  • nella scheda dei dati del libro che accompagna e presenta il libro nelle librerie online.

Se l’ISBN è accompagnato dal corrispondente codice a barre, esso deve essere stampato in colori contrastanti, tali che i lettori ottici lo possano leggere agevolmente.

L’Agenzia internazionale prevede che i codici a barre possano essere stampati con fondo bianco, giallo o rosso e bande in contrasto nere, blu, verdi o marroni.

Io ti consiglio di non usare colori sgargianti, ma di rimanere sul classico con sfondo bianco e barre nere.

In questo modo il tuo codice a barre si inserirà perfettamente nella grafica della tua copertina e avrà il contrasto cromatico necessario perché i lettori ottici riescano a leggerlo.

Come attribuire un codice ISBN a un libro

Se decidi di acquistare i tuoi codici direttamente dall’Agenzia nazionale ISBN, dopo aver ricevuto i tuoi codici, dovrai collegare ciascun codice all’edizione del libro corrispondente.

Dovrai quindi dichiarare tutte le caratteristiche del libro che da quel momento sarà indissolubilmente e univocamente collegato a quel codice.

Ti verrà chiesto di indicare:

  • l’autore del libro,
  • il titolo ed eventuale sottotitolo,
  • il formato di pubblicazione,
  • la data di pubblicazione,
  • l’abstract,
  • e la copertina.

Come vedi, dunque, per poter attribuire un codice al tuo libro, devi già aver definito molte cose che riguardano il libro stesso, come il testo di quarta e la grafica di copertina.

Per questo io ti consiglio di organizzare il tuo percorso in modo da ottimizzare i tempi e accelerare il tuo Self Publishing.

Non appena finisci la tua revisione del testo, affidalo a un professionista per l’editing e la correzione di bozze e mentre lui lavora sul tuo libro tu dedicati al resto:

  • richiedi i codici all’Agenzia;
  • affida la realizzazione della copertina a un bravo grafico;
  • stendi il testo di quarta o paga qualcuno per farlo;
  • quando ti arrivano i codici, consegna al grafico il tuo testo di quarta e il tuo codice ISBN completo di codice a barre, così che lui possa completare la tua copertina.

In questo modo quando l’editor ti riconsegnerà il testo corretto, tu avrai tutto pronto per pubblicare il tuo testo e metterlo in vendita.

Anche l’ordine in cui compiere i passi può fare la differenza nella velocità di un percorso.

Risorse Utili

  • Pingback: Il codice ISBN: cos'è, a cosa serve, com...()

  • Pingback: Come difendere un libro dal plagio e tutelare il tuo diritto d'autore - Libroza()

  • Roberto

    Buongiorno,

    prima di tutto complimenti per il sito, blog e video, offerte e quant’altro.

    Nulla di più chiaro e semplice sull’argomento pubblicazione libri.

    Anzi mi stupisco di vedere così poche visualizzazioni.

    Comunque, se vorrà darmelo, avrei bisogno di un chiarimento sull’articolo Isbn.

    Ovvero:

    Supponiamo che io utilizzassi il codice isbn fornito gratutitamente da KDP per un libro cartaceo,

    che verrebbe messo quindi in vendita su Amazon. Se quindi, in una remota ipotesi, una casa

    editrice,fosse interessata a pubblicarlo, verrebbe creato un nuovo codice Isbn? E io sarei ovviamente obbligato a togliere il mio libro dalla vendita su Amazon?

    Bene, tiutto quà.

    Se vorrà rispondermi grazie,

    altrimenti complimenti ancora

    Roberto

    • Ciao Roberto, grazie per i complimenti.

      Se decidi di utilizzare il codice ISBN fornito da Amazon innanzitutto puoi utilizzarlo per vendere il tuo libro in formato cartaceo SOLO su Amazon (e i suoi partner). Se quindi tu volessi stampare delle copie per te e venderle direttamente ai tuoi lettori durante le presentazioni, oppure se tu trovassi un canale di distribuzione alternativo per fare arrivare il tuo testo nelle librerie, non potresti mantenere quel codice e dovresti comprarne uno tuo.

      Per verificare questa informazione puoi leggere la pagina dedicata della sezione Help di Amazon, dove si dice espressamente:
      “Questo ISBN gratuito è fruibile esclusivamente su KDP per la distribuzione su Amazon e sui suoi partner, ma non è utilizzabile con altri editori o su una piattaforma di autopubblicazione.”
      https://kdp.amazon.com/it_IT/help/topic/A18PX0NLBGTTLN

      Se dunque poi tu trovassi un editore che volesse ri-pubblicare il tuo libro, l’editore assegnerebbe al tuo libro un suo codice ISBN, cioè un codice che abbia al suo interno il prefisso editore di quella casa editrice.

      Per quanto riguarda invece il fatto di togliere il libro da Amazon, questa è una richiesta che l’editore sicuramente ti farebbe per avere l’esclusiva della vendita di quel titolo, ma non è un obbligo da parte di Amazon.
      Possono esserci in vendita tranquillamente due edizioni diverse, pubblicate da editori diversi, dello stesso libro (identificate appunto da due diversi codici ISBN).
      Quindi il problema non si porrebbe da parte di Amazon né delle altre librerie.
      Il problema sarebbe solo di diritti: se tu detieni i diritti, puoi vendere il tuo libro, se nel contratto con l’editore tu gli hai ceduto tutti i diritti, allora per tutta la durata del contratto il libro lo può vendere solo lui.
      Esistono poi forme contrattuali miste, per esempio l’editore vende solo il cartaceo e lascia a te l’ebook, o viceversa. Bisogna quindi guardare caso per caso.

      Spero di esserti stata utile!

      • Roberto

        Grazie della risposta come sempre esaustiva. Ma un solo chiarimento. Quando dici che non è un obbliogo da parte di Amazon, significa che se io glielo richiedessi Amazon potrebbe rifiutare di togliere dalla vendita il mio libro? Anche se il codice Isbn fosse mio? Grazie. ancora

        • Forse mi sono espressa male. Quello che intendo è che se tu pubblichi il libro con il codice A e una casa editrice pubblica lo stesso libro con il codice B, ad Amazon non interessa nulla. Per Amazon sono due libri diversi, pubblicati da due account diversi. Punto. Quindi coesistono tranquillamente nel suo catalogo.
          Se la casa editrice acquisisce i diritti del libro, però, pretenderà da te, come clausola del contratto, che tu tolga dalla vendita il libro A, perché lede i diritti del suo libro B. Ma questo ad Amazon non interessa, non è affar suo, per questo ho detto che non è obbligata: Amazon non è obbligata a togliere il libro A dalla vendita operando “d’autorità”. Sta a te rimuoverlo, non a lei.
          Quando tu pubblichi un libro su Amazon sei sempre libero di modificare o annullare la pubblicazione. Amazon non può rifiutare nulla per il semplice fatto che fai tutto tu dal tuo pannello di controllo. Tu decidi in completa autonomia cosa pubblicare e cosa cancellare.

          • Roberto

            Ok, tutto chiaro. Grazie mille

      • Emma

        Ciao Carmen, posso chiederti un approfondimento? Ho pubblicato con Createspace, purtroppo utilizzando il loro ISBN (ti avessi trovata prima…) Però ora mi sono resa conto di avere bisogno di molte copie personali che con Createspace costano tantissimo! Vorrei rivolgermi a una tipografia…
        Che posso fare? Usare il loro ISBN no, a quanto leggo. Dovrei fare un’altra edizione del libro cambiando ISBN? Ma a questo punto perderei tutte le recensioni faticosamente ottenute…
        Se ne compro un altro, poi ci saranno in giro due cartacei con due ISBN diversi, quali problemi può creare questa cosa? Cosa mi consigli?
        Grazie!!!!

        • Ciao Emma,
          non c’è problema se hai il codice ISBN fornito da CreateSpace (o, per pubblicazioni più recenti, da Amazon stessa).
          In fondo le copie che tu vuoi stampare immagino che siano per usi personali, quindi per regalarle ad amici e parenti, per venderle direttamente ai lettori durante le presentazioni, per spedirle a blogger/giornalisti, per partecipare ai concorsi o per darle in conto vendita a qualche tua libreria di fiducia… Insomma, si tratta di canali di vendita/distribuzione offline che non creano problemi (nessuno verrà mai a controllare, tanto per intenderci).
          L’importante è solo che tu non metta in vendita ONLINE in qualche altra libreria il tuo libro in formato cartaceo con il codice ISBN di CreateSpace. Solo in questo caso ti consiglio di acquistare un nuovo codice.
          Per il resto usa pure quello che hai!
          Per la stampa di copie personali fai bene a rivolgerti a una tipografia, il servizio di copie-autore di CreateSpace era troppo costoso. Ora che la pubblicazione del formato cartaceo è stata inglobata in Amazon KDP e non si deve più passare per la piattaforma di CreateSpace questo servizio non è ancora disponibile, ma spero che quando lo sarà avrà costi più convenienti.
          Per il momento io continuo ad usare servizi di Print On Demand.
          Puoi chiedere un preventivo a una tua tipografia di fiducia o cercare in rete, dove puoi trovare molte tipografie che fanno prodotti di qualità a ottimi prezzi e i preventivi si fanno direttamente online.
          Spero di esserti stata utile!

  • Maria Montresor

    Buongiorno e complimenti per l’articolo che ho trovato davvero chiaro ed esaustivo.
    Ho una domanda riguardo ai libri autopubblicati. Nell’articolo leggo “Proprio perché si tratta di una codifica internazionale, da ogni codice ISBN è possibile ottenere un codice a barre ad esso collegato, simile in tutto e per tutto ai codici a barre che trovi su tutti i prodotti in commercio”: a chi posso rivolgermi per ottenere il codice a barre associato al codice ISBN in mio possesso?
    Grazie mille.
    Maria

    • Carmen

      Ciao Maria, grazie per essere passata su Libroza.
      Se compri il codice direttamente dall’Agenzia ISBN sono loro stessi a fornirti il corrispondente codice a barre; se invece tu hai già un codice ISBN e vuoi creare il codice a barre puoi usare uno dei tanti siti/app che fanno proprio questo.
      Io uso http://barcode.tec-it.com/it/ISBN13
      Inserisci il tuo codice ISBN, clicchi su Aggiorna e si crea subito l’immagine del codice a barre corrispondente: la scarichi e la inserisci sul retro della copertina del tuo libro.
      Spero di esserti stata utile!

  • Pingback: Quanto costa pubblicare un libro su Amazon - Libroza()