I guadagni del Self Publishing - Libroza.com
3190
post-template-default,single,single-post,postid-3190,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.1.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

I guadagni del Self Publishing

guadagni del self publishing

Home > I guadagni del Self Publishing 

Dopo aver parlato dei costi del Self Publishing e aver visto quali sono le voci di spesa da tenere in considerazione prima di intraprendere la strada dell’autopubblicazione, vediamo anche il risvolto della medaglia, ovvero quanto si può guadagnare autopubblicando i propri libri.

Ascolta questo episodio in Podcast su iTunesSpreaker

Ovviamente il guadagno di una autore self deriva interamente dalle vendite dei suoi libri. Le percentuali di guadagno calcolate sul prezzo di vendita di un libro sono chiamate royalty, cioè commissioni.

Come massimizzare i guadagni nel Self Publishing

Se sei hai scelto la strada del Self Publishing e vuoi massimizzare i guadagni, devi scegliere i canali di vendita che ti garantiscono le royalty maggiori.

Anche questo, in effetti, è uno dei vantaggi del Self Publishing, perché un autore che viene pubblicato da una casa editrice firma un contratto con l’editore secondo il quale guadagna sempre la stessa (bassa, bassissima) percentuale su ogni copia del libro venduta, indipendentemente dal canale di vendita utilizzato.

Come autore self, invece, sei libero di decidere quali canali utilizzare, in quali librerie online mettere in vendita il tuo libro e quali intermediari scegliere.

Il mio consiglio, ovviamente, è quello di pubblicare direttamente nelle librerie dove questo è possibile proprio per ottenere le commissioni maggiori, e utilizzare una piattaforma di intermediazione solo per arrivare là dove non è possibile arrivare in modo autonomo.

Pubblicare in modo diretto richiede certamente più lavoro, perché devi aprire un account in ciascuna libreria o piattaforma e ripetere più volte le procedure di pubblicazione. Questo, però, è l’unico svantaggio, se così possiamo chiamarlo, di una pubblicazione diretta.

I vantaggi, invece, sono la possibilità di controllare tutte le fasi del lavoro, avere un servizio più rapido e, per l’appunto, ottenere guadagni più alti.

Qual è la strategia migliore per guadagnare di più con il Self Publishing

La strategia migliore per guadagnare di più con il Self Publishing è dunque quella di pubblicare direttamente il tuo libro ogni volta che puoi e affidati alle piattaforme di intermediazione solo per arrivare nelle librerie online che non consentono un inserimento diretto.

Per aumentare i tuoi guadagni con il Self Publishing, segui questi 5 passaggi:

1) Pubblica il tuo libro in formato ebook su Amazon, iscrivendoti al programma Kindle Direct Publishing.

L’iscrizione è gratuita, così come la pubblicazione. Se hai già un account Amazon con il quale fai acquisti, puoi usare quello, altrimenti aprine uno dedicato alla tua attività di scrittore.

2) Pubblica il tuo libro in formato ebook su Kobo, iscrivendoti direttamente al Programma Kobo Writing Life.

L’iscrizione e la pubblicazione sono completamente gratuite.

3) Pubblica il tuo libro in formato ebook in tutte le altre librerie online attraverso la mediazione di una piattaforma di Self Publishing.

Per vedere il tuo libro messo in vendita in tutte le altre librerie, dove non è possibile una pubblicazione diretta, devi passare attraverso la mediazione di una piattaforma per il Self Publishing, a volte chiamata aggregatore per il Self Publishing.

Una delle prime piattaforme per il Self Publishing è stata Lulu, che esiste e funziona molto bene anche oggi, ma ha un’interfaccia solo in inglese. Altre realtà internazionali consolidate sono Draft2Digital e Smashwords, ma anch’esse con interfaccia solo in inglese.

Nel panorama italiano si distinguono Streetlib e YouCanPrint.

4) Pubblica il tuo libro in formato cartaceo su Amazon, iscrivendoti al programma CreateSpace.

Una volta pubblicato il tuo libro in formato cartaceo, Amazon lo collegherà al formato ebook già pubblicato, così che nella pagina di presentazione del prodotto saranno presenti entrambe le opzioni e i lettori potranno scegliere quale acquistare.

Quando un lettore comprerà una copia del tuo libro in formato cartaceo, Amazon attiverà il servizio Print on Sale, stamperà quella singola copia e la spedirà al cliente.

ATTENZIONE: da oggi non serve più iscriversi a CreateSpace! Puoi pubblicare il tuo libro in formato cartaceo su Amazon direttamente da Kindle Direct Publishing. SCOPRI COME >>>

5) Stampa il tuo libro in formato cartaceo con un servizio di Print on Demand.

Stampando le copie cartacee del tuo libro con un servizio di Print on Demand, potrai venderle direttamente ai tuoi lettori durante le presentazioni letterarie.

Seguendo questi 5 passi, imposterai la strategia migliore per il tuo Self Publishing, perché non solo coprirai tutti i canali di distribuzione, ma da ciascuno otterrai le commissioni più alte.

Vediamo dunque quanto puoi guadagnare da ciascuno di questi servizi, così capirai perché te li ho proposti in quest’ordine.

Quali sono i guadagni per l’autore su Amazon Kindle Direct Publishing

Quando pubblichi il tuo libro in formato ebook su Amazon KDP puoi guadagnare il 35% o il 70%, a seconda del prezzo di vendita del tuo libro.

La scelta del 35% è sempre disponibile, per qualsiasi prezzo di vendita.

L’opzione del 70% è disponibile solo se il prezzo di vendita del tuo ebook va da 2,99 euro a 9,99 euro.

Per questo ti consiglio di stabilire con cura il prezzo del tuo libro, perché anche da questo possono dipendere i tuoi guadagni.

Schematizzando:

  • opzione 35%: valida per ebook con prezzo di vendita da 0,99 a 215,00 euro;
  • opzione 70%: valida per ebook con prezzo di vendita da 2,99 a 9,99 euro.

(Come vedi il prezzo minimo impostabile su Amazon KDP è 0,99 euro. In realtà poi, con le funzioni di promozione, potrai anche impostare il tuo prezzo a meno o perfino gratis.)

Vista in progressione la situazione è questa:

  • se il tuo ebook è in vendita con un prezzo che va da 0,99 a 2,98 euro tu guadagni il 35%;
  • se il tuo ebook è in vendita con un prezzo che va da 2,99 a 9,99 euro tu guadagni il 70%;
  • se il tuo ebook è in vendita con un prezzo oltre i 9,99 euro tu guadagni il 35%.

Per maggiori dettagli consulta i Requisiti per i Prezzi di Listino stabiliti da Amazon.

Fai bene i tuoi conti e valuta se davvero ti conviene mettere in vendita il tuo ebook a un prezzo molto alto.

Stabilendo un prezzo di vendita sotto i 9,99 euro in realtà guadagni di più, sia perché resti sotto la soglia psicologica dei 10 euro e vendi più copie, sia perché hai diritto a commissioni del 70%.

Se puoi fissa dunque il prezzo del formato ebook del tuo libro tra i 2,99 e i 9,99 euro, così guadagnerai di più!

guadagni del self publishing

Quali sono i guadagni per l’autore su Kobo Writing Life

Anche su Kobo Writing Life le commissioni per gli autori sono divise in due fasce, a seconda del prezzo di vendita dell’ebook.

Kobo ti offre:

  • un’opzione al 45%, per ebook con prezzo di vendita da 0 a 1,98 euro;
  • un’opzione al 70% per ebook con prezzo di vendita da 1,99 euro in su.

(Per poter usufruire dell’opzione al 70% il prezzo dell’ebook deve essere almeno il 20% più basso del corrispettivo formato cartaceo, se esiste in commercio).

Vista in progressione la situazione è questa:

  • se il tuo ebook è in vendita con un prezzo che va da 0 a 1,98 euro tu guadagni il 45%;
  • se il tuo ebook è in vendita con un prezzo che va da 1,99 euro in su tu guadagni il 70%.

Per tutti i dettagli leggi la Guida per gli Autori Kobo Writing Life.

guadagni del self publishing

Quali sono i guadagni per l’autore su Streetlib

Come ho già detto più volte, il passaggio attraverso una piattaforma di intermediazione è un passaggio necessario per arrivare là dove da soli non è possibile arrivare.

Tra le tante piattaforme disponibili online io uso personalmente e consiglio Streetlib perché è quella che, con un’interfaccia in italiano, garantisce le royalty maggiori.

Streetlib ti offre una royalty unica del 60% indipendentemente dal prezzo di vendita del tuo libro.

In qualsiasi libreria online raggiunta dal circuito Streetlib tu decida di mettere in vendita il tuo libro, Streetlib ti riconoscerà quindi il 60% di guadagno su ogni copia venduta.

L’unica limitazione è per lo store di Google Libri, per il quale le commissioni sono minori, ma per il quale Streetlib alza il prezzo di vendita del tuo libro proprio per poterti garantire anche da quella libreria un guadagno sempre uguale del 60%.

Per capire meglio questo meccanismo consulta i Dettagli forniti da Streetlib.

Come vedi, quindi, pubblicare il tuo ebook su Amazon o su Kobo attraverso Streetlib (o un altro intermediario) non conviene affatto!

Pubblicando su Amazon e Kobo attraverso Streetlib, infatti, puoi guadagnare il 60% del prezzo di vendita del tuo libro, ma pubblicando nelle stesse librerie in modo diretto puoi guadagnare il 70%!

Nessuna piattaforma di Self Publishing, infatti, potrà darti il 70% per i libri pubblicati su Amazon e su Kobo, perché dalle royalty garantite da Amazon e Kobo devono detrarre una percentuale per il servizio che esse ti offrono.

Così, del 70% offerto da Amazon, Streetlib si prende il 10% e a te dà il 60%, YoucanPrint si trattiene il 20% e a te dà il 50% e così via…

Il 10% di differenza può forse sembrarti poco e potresti pensare che – per pigrizia – non conviene aprire tanti account e ci si può accontentare di fare tutto con una sola piattaforma, come Streetlib.

Ti invito però a riflettere. Per come stanno le cose ad oggi Amazon è sicuramente la libreria online più importante nel panorama italiano. Questo significa che la maggior parte dei lettori che compra libri online li compra su Amazon. Ma, di conseguenza, questo significa anche che la maggior parte delle copie che tu venderai online le venderai proprio su Amazon!

Perché dunque dovresti perdere (almeno) il 10% su ogni libro venduto proprio nel canale di vendita dove venderai il maggior numero di copie?

Non ce n’è proprio motivo.

Numeri alla mano la soluzione è molto chiara: pubblica direttamente dove puoi per ottenere i guadagni maggiori, altrimenti parte dei tuoi guadagni se ne andrà per pagare passaggi di intermediazione di cui non hai bisogno.

Quali sono i guadagni per l’autore su Amazon CreateSpace

Quando pubblichi il tuo libro in formato cartaceo su CreateSpace, Amazon ti riconosce il 60% del prezzo di vendita, meno le spese vive di stampa che Amazon deve sostenere per stampare in Print On Sale le copie del tuo libro.

In questo caso, quindi, le tue commissioni non dipendono dal prezzo di vendita del tuo libro, ma è ovvio stampare un libro più grosso costerà di più e, a parità di prezzo di vendita, tu potrai guadagnare di più con un libro con meno pagine.

Nella fase di pubblicazione il sistema di Amazon CreateSpace calcolerà subito quanto costerà la stampa del tuo libro così che tu possa stabilire un prezzo di vendita adeguato.

Schematizzando, Amazon CreateSpace ti garantisce:

  • il 60% sul prezzo di vendita del tuo libro in formato cartaceo
  • meno 0,60 euro per ogni copia (Fixed Charge)
  • meno 0,012 euro per ogni pagina da stampare (Per-Page Charge)

guadagni del self publishing

ATTENZIONE: da oggi non serve più iscriversi a CreateSpace! Puoi pubblicare il tuo libro in formato cartaceo su Amazon direttamente da Kindle Direct Publishing. SCOPRI COME >>>

Quali sono i guadagni per l’autore con il Print on Demand

Quando stampi copie cartacee del tuo libro con un servizio di Print on Demand devi anticipare il costo di tutto l’ordinativo. Per questo io ti consiglio di ordinare di volta in volta un numero di copie di cui hai effettivamente bisogno.

È inutile riempirsi la cantina di scatoloni di copie del tuo libro che poi non sai se e quando venderai.

Stampare le copie del tuo libro è però necessario per tanti motivi, uno dei quali è sicuramente quello di venderle ai lettori direttamente o durante le presentazioni.

Dal momento che si tratta di una vendita diretta gestita da te, cerca di ottenere il massimo guadagno possibile, stampando le tue copie con il servizio di Print on Demand che ti offre il miglior rapporto qualità/prezzo.

Di certo dovrai offrire ai lettori un libro di qualità, stampato bene, su carta adeguata, con una copertina resistente e una buona rilegatura. Inoltre devi fissare un prezzo di copertina il linea con il mercato, altrimenti i lettori non compreranno il tuo libro.

Ma, una volta stabiliti tutti questi criteri, cerca il servizio di stampa che ti offre il prezzo migliore.

Per esempio, se stabilisci un prezzo di vendita di 12,90 euro, che è un prezzo basso per un libro in formato cartaceo, e poi riesci a stamparlo per meno di 3 euro a copia (cosa fattibilissima se si tratta di un libro con un contenuto solo testuale, senza immagini, da stampare in monocromia), allora guadagnerai circa 10 euro per ogni copia venduta, corrispondente a una commissione ben superiore al 70%.

Da questo semplice esempio capisci dunque che la vendita diretta ai tuoi lettori di copie cartacee del tuo libro può portare a guadagni interessanti e può rappresentare la voce di entrata più alta nel bilancio del tuo Self Publishing.

guadagni del self publishing

Come vedi, quindi, i guadagni del Self Publishing dipendono fondamentalmente dal prezzo di vendita dei tuoi libri e dai canali di distribuzione scelti.

Ora, però, non hai più scuse: non farti fregare e non lasciare ad altri i tuoi guadagni.

Hai tutti gli elementi per organizzare una strategia di Self Publishing vincente e profittevole.

Ora che ho finito, ti chiedo un piccolo favore.
Se questo articolo ti è piaciuto, che ne dici di condividerlo?

Con un semplice click dimostrerai di apprezzare il mio lavoro e mi farai felice! 🙂

Se invece hai qualche domanda o vuoi esprimere il tuo punto di vista, scrivimi nei commenti qui sotto. Non vedo l'ora di leggerti!

Risorse Utili

Seguimi su INSTAGRAM